Carolina Melis

Artista

Provenienza: 
Cagliari
Risiedo: 
Londra
Regno Unito

Carolina Melis

Artista (Londra)

Sono nata a Cagliari, figlia di padre sardo e madre danese. Dopo il diploma presso il Collegio del Mondo Unito di Duino (Trieste), mi trasferisco in Danimarca e poi in Inghilterra per dedicarmi interamente all'arte. Studio danza e coreografia al Dartington College of Arts e alla London Contemporary Dance School e in seguito animazione e illustrazione alla Central Saint Martins di Londra. Inizio la mia carriera nel mondo della TV, lavorando come creativa per MTV Europe, occupandomi del concept dei Europe Music Awards 2004. Lo stesso anno entro a far parte della casa di produzione Nexus di Londra in qualità di regista, con cui collaborerò sino al 2013.
Dal 2005 al 2014 ho lavorato a Londra con le principali agenzie pubblicitarie, quali Saatchi&Saatchi, BBH, TWBA, Fallon, Wieden Kennedy, realizando spot per clienti come BBC, SONY, Vodafone, Prada, NSPCC, video musicali per Metronomy, Colleen, Vladislav Delay, Oh No Ono, Four Tet, e cortometraggi per Discovery Channel e Channel 4. Nel 2008 seguo la regia del re-branding del terzo canale della BBC, BBC Three World, in onda dal 2008 al 2014.
Nel 2010 ho lavorato con il canale Logo di MTV New York al reality show The Arrangements, occupandosi del set e del titoli di apertura. Nel 2011 ho realizzato per il marchio francese Chloé il cortometraggio Kaleidoscope, presentato al Palais de Tokyo in occasione di una mostra dedicata ai 60 anni della maison. Lo stesso anno mi sono occupata dei visuals per l'inaugurazione del negozio parigino.
Nel 2012 sono invitata da Animate Projects a realizzare un cortometraggio per il National Trust dedicato ai giardini storici di Elisabeth Dysarth a Richmond, Ham Gardens, e realizzo il corto Regarding Gardens, in collaborazione con il poeta Simon Barraclough e con musica di Julia Kent.
Nel 2013 mi trasferisco a Pechino per lavorare all'art direction e regia della campagna TV e stampa Volkswagen Think Blue, Move As One. In Cina lavoro con il prestigioso studio di animazione e effetti speciali Pixomondo.
Ho ricevuto numerosi premi e riconoscimenti tra i quali una nomination per i British Television Craft Awards per Hands - cortometraggio commissionato dal Consiglio d'Europa e un Eurobest per la serie BBC three World.
I questi anni i miei lavori sono stati presentati in contesti prestigiosi ed internazionali tra cui V&A Museum a Londra, British Film Institute a Londra, Uppsala Konsert & Kongress e il Palais de Tokyo a Parigi.
Come illustratrice e designer, ho lavorato principalmente nel campo della pubblicità e della moda collaborando con firme importanti e con riviste quali Vogue Japan, Ottagono, Elle Japan, Tank e per marchi quali LeSportSac, Ikea, Microsoft. Per Microsoft ho realizzato una serie di Zune Original che si ispirano ai motivi tipici sardi. Nel 2008 ho presentato a Hong Kong, nella mia prima mostra di illustrazioni Precious Collection, una collaborazione con la rivista Tank e la casa di gioielli ForeverMark.
Ho pubblicato due libri di illustrazioni per bambini con la casa editrice Mon Petit Arts, una serie di cartoline e poster con Lagom e Ikea.
Dal 2010 al 2013 ho seguito gli allestimenti interni e le vetrine del marchio francese Sessun, realizzando una serie di 5 opere originali.
Lavorando a stretto contatto con l'agenzia BBH, ho curato l'allestimento interattivo della banca Barclays a Piccadilly Circus, Londra.
Nel 2010 ho realizzato il cortometraggio “Le fiamme di Nule”, prodotto dall' ISRE, che racconta la storia di tre tessitrici. Questa esperienza mi porta ad avvicinarmi maggiormente al mondo della tessitura in Sardegna e comincio una collaborazione delle artigiane sarde di Nule, Ulassai, Mogoro e Samugheo. Il film e' stato proiettato nel 2012 all'Istituto Italiano di Cultura di Londra in occasione di una personale, dove sono stati esposti anche i primi tappeti.

Ho vissuto e lavorato prevalentemente in Inghilterra, una terra a cui non mi sono mai affezionata ma che ho sempre apprezzato per le opportunità che mi ha offerto. Ricordo il periodo dello studio come un periodo particolarmente stimolante. Alla Saint Martins si respirava una voglia di fare, un senso di curiosità e di scambio. Le prospettive di carriera erano incoraggianti: il mondo della finanza e l'industria creativa sono da sempre le due forze trainanti dell'economia inglese. Inoltre gli inglesi riconoscono le potenzialità delle menti giovani, le idee originali e l'energia di chi inizia, sopratutto nel campo creativo. Per la maggior parte di noi il lavoro è arrivato subito dopo. Anche io ho trovato lavoro immediatamente dopo e non mi sembrava vero.
Di Londra ho apprezzato la cultura per la cultura: i concerti, gli spettacoli, i musei. Ricordo per esempio il Victoria and Albert. Un museo carico di storie di idee, mi ritrovavo spesso a studiare nella stanza di William Morris e sicuramente la mia passione per i motivi floreali deriva un pò da li.
Sono andata a Pechino per curare la art direction e la regia di una campagna pubblicitaria per Volkswagen indirizzata al mercato cinese - TV, stampa e schermi outdoor. L'agenzia è la MC & Saatchi e la casa di produzione Pixomondo, un colosso nel mondo degli effetti speciali con un paio di Oscars alle spalle.
Qui lavoravo al concept con l'agenzia e in studio coordinavo un team di animatori e designer di nazionalità mista: inglesi, italiani, giapponesi, cinesi e i così' detti ABC - American Born Chinese.
La comunicazione era forse la cosa più difficile, mi trovavo spesso a lavorare con l'interprete e una piccola sfumatura nella traduzione faceva una grande differenza nella lavoro, tanto da far diventare un gatto un coniglio.
La campagna è Think Blue, ovvero un invito a pensare all'ambiente e a ridurre l'inquinamento.
Mi sono trovata un pò persa: per la prima volta mi rendevo conto di non conoscere il pubblico a cui mi rivolgevo. Ho passato i primi giorni a guardare la TV, in giro per le strade e per parcheggi. Ho capito che per i cinesi la macchina è sicuramente uno status, sopratutto nella mia zona si vedevano giovani con macchine di lusso, i classici: Ferrari, Porche e di marche mai sentite. Ma chi sono i cinesi che si possono permettere una macchina e che pensano anche all'ambiente? Nessuno mi ha mai spiegato.
Ho anche capito che gli schermi sono una grande passione architettonica, sono in ogni angolo e alcuni di dimensioni assurde, quello più impressionante forse al The Place, uno schermo grande quanto una piazza sospeso in orizzontale.
In una giornata turistica, un giro di mete classiche tra cui Tiananmen Square. Ero già stata in Cina esattamente 10 anni prima, mi aveva impressionato la grandezza della piazza, la perfetta simmetria e di come fosse visibile il ritratto di Mao dalla parte estrema della piazza. Con dispiacere nel bel mezzo della piazza, dieci anni dopo, ho trovato due schermi enormi e con ancora più dispiacere negli schermi uno spot per una macchina. Mi chiedo se finirà così. Che l'immagine di Mao si ritroverà a guardare la mia pubblicità, le proteste del '89 sembrano molto lontane.

Multimedia: 
Posizione: 
Condividi: 

Vedi anche

  • Anno 1974. Cagliari. Quartiere Fonsarda, Via Bandello. Sono nato e cresciuto in uno di quei...
    Trombettista - Ristoratore
  • Sono nato a Cagliari e ho intrapreso a dodici anni lo studio del pianoforte con Arlette Giangrandi...
    Pianista
  • Nata a Roma da padre sardo e madre romana, ho sempre trascorso gran parte dell’estate in Sardegna,...
    Docente Universitaria
  • IACOPO PINNA Produttore Musicale (Los Angeles) Sono nato ad Alghero nel 1988 e cresciuto ad Uri, un...
    Produttore Musicale
  • Nata ad Illorai (SS) nel 1957, sono una persona piena di vivacità, entusiasmo, spontaneità,...
    Vice Console Onorario
  • Sono nato ad Oristano, una bella cittadina della Sardegna centro-occidentale dove ho seguito gli...
    Neuroscienziato
  • Sono nato a Oristano ma, dopo aver vissuto con i miei genitori a Torre Grande fino all’età di 4...
    Executive Manager
  • Sono nata a Oristano nel 1975 e ho vissuto a Pau, paese situato nell’alta Marmilla. Sono stata sin...
    Pianista
  • Provengo da un piccolo paese dell’entroterra logudorese, Pozzomaggiore, dove ho vissuto sino ai...
    Fisico
  • Sono nato e cresciuto a Cagliari, classe 1974, con madre cagliaritana e papà Buddusoino e questo,...
    Natural Mr. Olympia 2013
  • Sono nato a Sassari nel 1960 ma sono cresciuto a Oristano. Già al liceo avevo sviluppato forti...
    Matematico e Filosofo
  • Sono nato a Oristano nel 1955.Tutto è iniziato nel 1965, all'età di 10 anni…Rientrando a Oristano...
    Guitar player - Composer
  • Sono Sanlurese e da tanti anni faccio la spola tra Londra, Roma e la Sardegna. Ho studiato...
    Violinista e Direttore d'orchestra
  • Sono nato a Cagliari nel 1972. La passione per la musica è iniziata quando ero molto piccolo, mio...
    Contrabbassista e compositore
  • Sono nato nel 1953, a Tuili, piccolo paese della Marmilla ai piedi della grande Giara. Dopo le...
    Missionario Linguista
  • Pauleddu fit unu piseddu cuntentu e abbistu. Passaiat sas dies in campagna joghende cun sos...
    trombettista jazz
  • Ho avuto la fortuna di nascere e vivere per ben 27 anni nella bellissima cittadina di Cagliari. Sin...
    Neuroscienziato
  • Sono nato a Nuoro nel 1975 e ho iniziato il mio percorso con la musica all’età di undici anni. La...
    Chitarrista compositore e sound designer
  • Sono nata a Cagliari da una famiglia di musicisti e, all´età di 5 anni, ho ricevuto le prime...
    Pianista
  • Sono nato a San Gavino Monreale nel gennaio 1975, da mia madre, Giuseppina e mio padre Pasquale,...
    Vulcanologo
  • Ciao, sono nato a Cagliari nel 1985. Mi sono diplomato, con Rosabianca Rachel, in Pianoforte presso...
    Musicista